Idropulsore o filo interdentale? L’uno non esclude l’altro

Più avanti del caro vecchio spazzolino c’è lo spazzolino elettrico, un gradino più su il filo interdentale, ma ora la cima dell’Olimpo dell’igiene dentale è stata espugnata dai migliori idropulsori in commercio, apparecchi innovativi che garantiscono una pulizia più approfondita grazie a un sistema di getti idrici molto potenti come quelli dei macchinari del dentista. Viene da chiedersi, a questo punto, se sia meglio pulire i denti con il filo interdentale o con l’idropulsore, anche se la risposta è già implicita nella premessa. A onor del vero, sia l’uno che l’altro sono buoni metodi per una pulizia dentale approfondita, in particolare per rimuovere lo sporco dagli interstizi. Per dirla tutta l’idropulsore è un sistema eccellente per spazzare via i residui del cibo da denti e bocca, ma non ha lo stessa efficacia del filo interdentale nella rimozione della placca più ostinata, per cui anziché chiedersi qual è meglio sarebbe opportuno usarli ambedue per un buon ‘lavoro di squadra’, utilizzando prima il filo e successivamente l’idropulsore per una chiusura in freschezza. E’ anche vero che in casi particolari solo l’idropulsore può essere usato per una pulizia dentale completa, questo vale per soggetti portatori di apparecchi o protesi, che sono di fatto impossibilitati a usare il filo interdentale. Anche chi non ha particolari ostacoli che possano impedire l’uso del filo, ma soffre di gengiviti o è soggetto a infiammazioni del cavo orale, troverà nell’idropulsore l’unica fonte di sollievo e il solo strumento utilizzabile per ottenere la massima igiene dentale. Se le gengive, come spesso accade, tendono a sanguinare, bisogna stare più attenti nell’uso dell’idropulsore e dotarsi, magari, di modelli a getto regolabile, ce ne sono alcuni infatti con dei comandi specifici che permettono di impostare delle opzioni più soft per getti ‘massaggianti’, se invece non si usa questa accortezza si potrebbe incorrere in ascessi e infiammazioni gengivali. Per un’efficienza più mirata dell’idropulsore bisogna prima di acquistarlo valutarne sempre la capienza, a seconda dei bisogni soggettivi. Ne esistono di varie dimensioni e con un numero variabile di ugelli, come si può apprendere meglio sul sito www.sceltaidropulsore.it dove è possibile trovare anche modelli ‘extralarge’ per famiglie numerose.